Risorse Umane

Risorse umane

 

Caratteri della base sociale ed occupazionale

L’articolazione della base sociale vede la presenza di diverse categorie di soci: i soci cooperatori, i sovventori e i volontari.

I soci cooperatori – composti da soci lavoratori ordinari e da soci lavoratori svantaggiati– costituiscono nel loro insieme il soggetto imprenditoriale della Cooperativa 29 Giugno.

La Cooperativa ha poi al proprio interno alcuni soci sovventori. Attualmente i soci sovventori sono 17.

Infine i soci volontari che prestano la loro attività gratuitamente. Fra di essi molti hanno contribuito allo sviluppo della cooperativa dai primi anni delle sua nascita.

Fattore essenziale per l’operato della Cooperativa – data la sua natura di cooperativa sociale di tipo B – è l’assiduità nell’opera di integrazione dei soci appartenenti alle categorie svantaggiate, attraverso il loro inserimento e consolidamento nel mondo del lavoro.

L’istanza mutualistica rappresenta elemento centrale di ogni impresa cooperativa. Essa si esplica in primo luogo nella valorizzazione dei conferimenti dei soci in ragione del patto originario che li lega alla Cooperativa.

I conferimenti alla cooperativa – a differenza di quanto avviene nelle società lucrative – non hanno natura finanziaria, ma attengono ai beni, ai diritti dei soci, alle loro scelte.

Per queste ragioni la mutualità deve realizzarsi attraverso diverse componenti quali il servizio al socio, la gestione democratica, la mutualità esterna (espressa dalla indivisibilità delle riserve e dai conferimenti di parte degli utili al fondo mutualistico).

Per raccontare la base occupazionale della 29 Giugno bisogna descrivere la politica del personale della Cooperativa, le sue regole, tradizioni, obiettivi per il reclutamento. Da una parte, nell’assolvimento del suo ruolo sociale, la Cooperativa accoglie al proprio interno soggetti appartenenti a categorie svantaggiate operando con continuità nell’opera di inserimento di queste persone. La scommessa dell’integrazione lavorativa, dunque, resta il cardine attorno a cui ruota l’opera della Cooperativa, onde rendere possibile la piena integrazione sociale e la convivenza al di là di ogni stigma. Dall’altro lato 29 Giugno è una cooperativa che vive sul mercato e che con lo stesso deve confrontarsi ogni giorno.

Da ciò la volontà del miglioramento e della crescita di quanti operano per rendere competitiva la società e la necessità di nuove leve capaci che, assieme a quanti nella Cooperativa operano sin dalle origini, vadano a costituire il “nucleo” vitale della stessa.

 

Photogallery